Le Grotte di Stiffe - Bed Breakfast Camere Aurora - Poggio Picenze - L'Aquila

Vai ai contenuti

Menu principale:


GROTTE DI STIFFE – Stiffe (AQ) - L’AQUILANDIA Abruzzo aquilano in miniatura

vedilo su Google Maps

Pagina facebook

A soli pochi km troverete le ormai famose Grotte di Stiffe, che offrono una suggestiva passeggiata di oltre 700 metri all’interno dei suoi merletti calcarei e lungo il suo impetuoso corso d’acqua interno.

Le Grotte di Stiffe sono, tecnicamente parlando, una risorgenza, cioè il punto in cui un fiume torna alla luce dopo un tratto sotterraneo; nel caso di Stiffe questo punto è situato all'apice della forra che sovrasta il piccolo paese omonimo.

La presenza del corso d'acqua, che in alcuni periodi dell'anno raggiunge portate considerevoli, è sicuramente la caratteristica più importante delle Grotte, che a volte sono percorse da un piccolo ruscello le cui acque mormorano e bisbigliano, altre vengono attraversate da un fiume che si precipita a valle lungo rapide e cascate con un boato assordante.

La risorgenza di Stiffe è conosciuta da molti anni dagli abitanti del luogo, infatti esistono documenti che ne fanno risalire la conoscenza dei primi ambienti in tempi molto lontani.

Proprio la presenza di un copioso corso d'acqua all'interno della grotta ha permesso, agli inizi del XX secolo, la costruzione di una centrale idroelettrica: alimentata dalle acque trasportate a valle per mezzo di una condotta forzata, di cui qualche tratto è ancora visibile in prossimità dell'ingresso, ed ha costituito fonte di energia sino alla sua distruzione avvenuta durante la seconda guerra mondiale.

Il progetto di valorizzazione della grotta risale a oltre trent'anni fa, ma solo negli anni ottanta si è provveduto alla realizzazione del stesso, per giungere, nel 1991, all'inaugurazione del Complesso Turistico "Grotte di Stiffe"; se, dopo aver visitato virtualmente questo sito, vorrai venire a trovarci, sappi che, mettendoti in contatto con il nostro centro prenotazioni, avrai tutte le informazioni di cui hai bisogno; in tal senso, è particolarmente indicato telefonare durante il periodo invernale e primaverile, poiché in qualche giorno dell'anno, a causa delle piene, le condizioni meteorologiche all'interno della grotta rendono impossibile la visita della Grotta.
LE GROTTE



DATI E NOTIZIE UTILI

Le Grotte di Stiffe sono aperte tutti i giorni.

Per gruppi superiori alle 20 persone è consigliabile prenotare la visita, se si vuole usufruire del Biglietto ridotto per tutti i partecipanti.
Le tariffe e gli orari potrebbero subire minime variazioni nei periodi di maggiore afflusso, per cui, prima della visita consigliamo di chiamare il Centro prenotazioni delle Grotte di Stiffe al numero 0682-86142.

Nel periodo che va da Novembre ad Aprile, a causa delle incerte condizioni meteorologiche, è sempre consigliabile telefonare preventivamente.
 
Dislivello 30 metri
Durata 50 minuti
Temperatura interna 10 gradi centigradi
 
la temperatura all'interno della grotta resta costante per tutto l'anno.

Le spettacolari cavita' che si aprono nelle montagne calcaree abruzzesi offrono spettacoli di grandissimo in teresse agli appassionati di natura, e possono essere visitate senza nessuna difficolta'. Le grotte non attrezzate, e riservate quindi ai soli speleologi, sono particolarmente interessanti sulla Majella, sui monti Carseolani e Simbruini e tra i massicci del Velino e del Sirente.

Grotte di Stiffe
Tra i boschi della valle dell’Aterno,  questo splendido sistema ipogeo raccoglie le acque sotterranee del Sirente e dell’altopiano delle Rocche, ha uno sviluppo di 650 metri ed e' caratterizzato da cascate e laghetti di grande suggestione.
 
Le Grotte di Stiffe e L'Aquilandia sono aperte tutti i giorni con i seguenti orari:

orario estivo (dal 1 aprile al 14 ottobre):
orario di apertura di biglietteria e uffici: 10.00 – 13.00 e 15.00 – 18.00
Grotta: ingressi organizzati in biglietteria in base all’affluenza dei visitatori (ultimo ingresso alle 18.00)
L’Aquilandia: 10.00 – 13.00 e 15.00 – 18.00

orario invernale (dal 15 ottobre al 31 marzo):
orario di apertura di biglietteria e uffici: 10.30 – 13.00 e 15.00 – 17.30
Grotta: ingressi organizzati in biglietteria in base all’affluenza dei visitatori (ultimo ingresso alle 17.00)
L’Aquilandia: 10.30 – 13.00 e 15.00 – 17.00
 
Giorni di chiusura: 25 dicembre e 1 gennaio mattina

Dalla primavera del 2018 tornerà ad essere aperto al pubblico il Museo di Speleologia “V. Rivera”.

Nella giornata del 25 aprile sarà effettuato  un biglietto unico comprensivo di tutte le attività (visita guidata delle grotte e visita di L'Aquilandia) e i servizi a disposizione.

L’AQUILANDIA
Abruzzo aquilano in miniatura
L’Aquilandia è un museo tematico sito nei pressi delle Grotte di Stiffe. Il museo ospita, su 200 mq di area espositiva, ben 20 riproduzioni in scala (plastici e diorami) di alcuni monumenti, parchi e siti archeologici più rappresentativi del patrimonio architettonico e naturalistico dell’Abruzzo aquilano.

Attraverso una passeggiata tra i monumenti e le suggestive ambientazioni, è possibile cominciare a conoscere lo scenario paesaggistico, orientarsi e scegliere il proprio itinerario di escursioni alla scoperta del territorio.
Per facilitare la comprensione e la conoscenza delle riproduzioni vengono utilizzate delle audioguide gratuite in italiano, inglese, francese, tedesco e spagnolo: per i più piccoli, le audioguide avranno la voce di uno spiritello buono, che abita tra le montagne e li conduce alla scoperta dei luoghi e, secondo la filosofia dell’imparare... divertendosi, trasforma arte, educazione ambientale, scienza e storia in esperienze divertenti e percorsi istruttivi e stimolanti anche per le scuole.
Il museo si arricchisce di un percorso per non vedenti, con miniature di monumenti in 3d per la consultazione tattile e scritte in braille.
All’interno dell’Aquilandia è allestita anche una fototeca per la proiezione delle immagini relative alle foto e ai dipinti più belli degli artisti sulle emergenze turistiche del territorio.

Le riproduzioni in miniatura riguardano:
  • Gli incantevoli promontori del Parco Naturale Regionale Sirente Velino e del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, con il Gran Sasso d’Italia, la cima più alta dell’Appennino (2912 m), l’altopiano di Campo Imperatore, il più esteso della penisola, e le tre più importanti stazioni sciistiche dell’Appennino: Monte Magnola Impianti (Ovindoli), Campo Felice e Campo Imperatore;
  • Le Grotte di Stiffe, uno dei fenomeni carsici più conosciuti d’Italia, nel Parco Regionale Sirente Velino, suggestivo torrente sotterraneo che forma all’interno della cavità cascate di straordinaria bellezza.
  •  Il borgo di Fontecchio, con la sua fontana trecentesca;
  • La città romana di Alba Fucens (Massa d’Albe), la colonia latina fondata nel 303 a. C., oggi uno dei siti archeologici più incantevoli e suggestivi d’Abruzzo;
  •  Il Castello Piccolomini (Celano), l’imponente fortezza situata in uno dei più importanti centri della Marsica, un tempo sede dell’omonima Contea;
  •  Rocca Calascio, situata a 1400 m. s.l.m, con al fianco la chiesa ottagonale di Santa Maria della Pietà, è una delle fortificazioni che maggiormente si fonde con l’impervio territorio roccioso che lo circonda;
  •  Santo Stefano di Sessanio, situato a 1.251 m. slm., il delizioso borgo fortificato di Santo Stefano di Sessanio è considerato uno dei “Borghi più belli d’Italia”;
  •  Navelli, considerato tra i borghi più belli d’Italia e paese simbolo della raccolta dello zafferano.
  •  Peltuinum, antica città vestina del I sec. a.C. attraversata dal Tratturo Magno;
  •  Il complesso monastico di Bominaco, considerato patrimonio mondiale dall’UNECSO, presenta intatti due tesori: la Chiesa di Santa Maria Assunta (XI-XII sec.) e l’oratorio San Pellegrino (XI-XII sec.);
  •  La Necropoli di Fossa, una tra le più monumentali necropoli dell’età del Ferro della regione (IX-I sec a. C.). Definita “la piccola Stonehenge d’Abruzzo”, è la città dei morti più estesa dell’Italia centro-meridionale.
  • La Fontana delle 99 Cannelle, unica nel suo genere, simbolo ed emblema della città dell’Aquila;
  • La Basilica di S. Maria di Collemaggio, al cui interno venne incoronato Papa Celestino V;
  • La Basilica di S. Bernardino, edificata nel XVI e dedicata a San Bernardino da Siena;
  • Il maestoso Forte spagnolo, edificato nel XVI secolo durante la dominazione spagnola;
  • L’anfiteatro di Amiternum, suggestivi resti archeologici dell’antica città romana.

SERVIZI
Bar delle Grotte
Il Bar delle Grotte di Stiffe, in prossimità dell'Area Pic Nic, è ben fornito e sempre a disposizione di chiunque voglia far visita alle Grotte.
Il Bar è aperto da Aprile a Settembre e dal 25 Dicembre al 6 Gennaio in occasione dell'allestimento del suggestivo Presepe in grotta.
 
Area Pic-Nic
L'Area Pic Nic delle Grotte di Stiffe comprende un bellissimo spazio adiacente il Bar e la biglietteria, attrezzata con 30 tavoli, un barbecue per la cottura della carne arrosto, una fontanella, i servizi igienici ed un gazebo.
 
Giochi per bambini
Immerso nel verde, tra il Bar e l'Area Pic Nic, il Parco giochi per bambini è l'ideale per correre e saltare all'aria aperta.
 
Punto Vendita Souvenirs
Nei pressi della Biglietteria c'è un punto vendita di artigianato locale e prodotti tipici, con libri,cartoline e DVD delle Grotte di Stiffe.
 
Area Camper
Situata nell'ampio parcheggio delle Grotte di Stiffe, l'Area Camper è un punto di riferimento per il sempre più numeroso popolo dei camperisti, dotato di servizi di carico di acqua potabile, di rifornimento dell'energia elettrica e di scarico delle acque.
 
Sentieri Naturalistici
Dalla Biglietteria delle Grotte di Stitte è possibile percorrere due sentieri naturalistici con pannelli didattici per la conoscenza della flora e della fauna della zona: il sentiero "Fossa Campana" (45 minuti) e il sentiero "Forra di Stiffe" (30 minuti).

 
Torna ai contenuti | Torna al menu